loader
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Mercuriocromo

Lo sapevi che?

Il mercurocromo è un organometallo a base di mercurio, utilizzato come antisettico per uso topico, in virtù della sua azione batteriostatica sia su batteri Gram-positivi, sia su batteri Gram-negativi. È noto soprattutto con il suo nome commerciale Mercurocromo.
Le sue caratteristiche antisettiche furono scoperte nel 1919 dal medico Hugh Hampton Young, del Johns Hopkins Hospital.
Il mercurocromo viene comunemente impiegato per la disinfezione e la pulizia delle ferite e come cicatrizzante per piccole ferite, ustioni o abrasioni; se ne consiglia l’uso in piccole quantità, 2 o 3 gocce per 2 o 3 volte al giorno.Come antisettico, in molti paesi è stato sostituito da agenti più efficaci (tra cui lo iodopovidone, il cloruro di benzalconio, il cloroxilenolo).
Il mercurocromo viene utilizzato anche come tintura, in ambito medico, per evidenziare i margini di campioni di tessuto analizzati nei laboratori, e, in ambito industriale, come liquido penetrante utilizzato per verificare la presenza di crepe nei metalli, nell’ambito dei controlli non distruttivi.

Come smacchiarlo?
1 Tessuto macchiato di Mercurocromo
2 Versare il TOGLIMACCHIE sulla macchia
3 Strofinare con la spatula, nebulizzare acqua ed asciugare con aria compressa
4 Versare COLOR, strofinare con la spatula, nebulizzare acqua ed asciugare con aria compressa
5 Versare INK sulla macchia, strofinare con la spatula, nebulizzare acqua ed asciugare con aria compressa
6 L’intensità della macchia è notevolmente diminuita ma non è stata rimossa

Richiedi informazioni



    do il consensonon do il consenso
    I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono necessari per inviare il messaggio