loader
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Cynar

Lo sapevi che?

Nel 1948, l’azienda G.B. Pezziol di Padova, di proprietà di Amedeo, Angelo e Mario Dalle Molle, già produttori del VOV, crea un aperitivo-digestivo chiamato CaB1. Alla fine del 1949, dopo una lunga fase di sperimentazione, il liquore prende nome di Cynar (cynara scolymus) e nel 1950 viene commercializzato con l’etichetta che lo renderà famoso. Nel 1955, prima del divampare della massiva campagna pubblicitaria, un sondaggio Doxa annovera il Cynar tra i più apprezzati aperitivi italiani, secondo solo al Campari Soda e al Bitter Campari: i fratelli Dalle Molle intuiscono che è il momento giusto per legare il nome della G.B.Pezziol – e del Cynar – a una città più “globale”; così, nonostante la produzione rimanga a Padova, la sede legale dell’Azienda si trasferisce a Milano. La progressiva espansione delle vendite avviene parallelamente al potenziamento pubblicitario: dal 1957 al 1976, soprattutto grazie al Carosello, la G.B. Pezziol – che nel frattempo ha acquisito varie aziende, fra cui la Sarti di Bologna, diventando il Gruppo Grandi Marche Associate – entra quotidianamente nelle case degli italiani con spot televisivi dedicati al Cynar, al VOV e al Biancosarti. Dal 1995 Cynar entra a far parte del Gruppo Campari.

Come smacchiarlo?
1 Tessuto macchiato di Cynar
2 Versare IL TOGLIMACCHIE sulla macchia di Cynar
3 Strofinare con la spatula, nebulizzare acqua ed asciugare con aria compressa
4 Versare COLOR sui residui di macchia
5 Strofinare con la spatula, nebulizzare acqua ed asciugare con aria compressa
6 La macchia è stata rimossa e il capo può essere lavato a secco o ad acqua

Richiedi informazioni



    do il consensonon do il consenso
    I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono necessari per inviare il messaggio