loader
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Cynar

Lo sapevi che?

Nel 1948, l’azienda G.B. Pezziol di Padova, di proprietà di Amedeo, Angelo e Mario Dalle Molle, già produttori del VOV, crea un aperitivo-digestivo chiamato CaB1. Alla fine del 1949, dopo una lunga fase di sperimentazione, il liquore prende nome di Cynar (cynara scolymus) e nel 1950 viene commercializzato con l’etichetta che lo renderà famoso. Nel 1955, prima del divampare della massiva campagna pubblicitaria, un sondaggio Doxa annovera il Cynar tra i più apprezzati aperitivi italiani, secondo solo al Campari Soda e al Bitter Campari: i fratelli Dalle Molle intuiscono che è il momento giusto per legare il nome della G.B.Pezziol – e del Cynar – a una città più “globale”; così, nonostante la produzione rimanga a Padova, la sede legale dell’Azienda si trasferisce a Milano. La progressiva espansione delle vendite avviene parallelamente al potenziamento pubblicitario: dal 1957 al 1976, soprattutto grazie al Carosello, la G.B. Pezziol – che nel frattempo ha acquisito varie aziende, fra cui la Sarti di Bologna, diventando il Gruppo Grandi Marche Associate – entra quotidianamente nelle case degli italiani con spot televisivi dedicati al Cynar, al VOV e al Biancosarti. Dal 1995 Cynar entra a far parte del Gruppo Campari.

Come smacchiarlo?
1 Tessuto macchiato di Cynar
2 Versare IL TOGLIMACCHIE sulla macchia di Cynar
3 Strofinare con la spatula, nebulizzare acqua ed asciugare con aria compressa
4 Versare COLOR sui residui di macchia
5 Strofinare con la spatula, nebulizzare acqua ed asciugare con aria compressa
6 La macchia è stata rimossa e il capo può essere lavato a secco o ad acqua

Richiedi informazioni



    do il consensonon do il consenso
    I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono necessari per inviare il messaggio